Canestrelli o “cupcake” Angry Birds

Cosa serve (circa 18/20 cupcake)
Per i canestrelli
125 g di zucchero
125 g di burro
1 uovo
1/2 bicchiere di latte
125 g di farina per dolci
1/4 di bustina di lievito per dolci con vanillina
qualche goccia di succo di limone

Per la farcitura
Glassa fondant e coloranti alimentari già pronti (si possono preparare in casa, ma lascio la ricetta per un prossimo post, una cosa nuova per volta…)

Come si fa
Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Incorporare l’uovo, il latte, il succo di limone. Gradualmente aggiungere la farina e il lievito.
L’impasto deve avere una consistenza cremosa.
Disporre dei cestini di carta su una teglia per il forno, inserire in ciascuno di essi un po’ di impasto, senza riempirli (circa 1/3).
Cuocere per circa 15/18 minuti a 180°C in forno ventilato preriscaldato. Dopo 15 minuti controllare frequentemente la cottura, a seconda delle dimensioni delle cupcake può variare.
Servire direttamente o farcire a piacere con disegni fatti con la glassa fondant colorata.

Se volessi esagerare…
Aggiungere delle briciole di cioccolato nell’impasto.

Segni particolari
Cupcake deriva dal’usanza inglese di cucinare questi dolci all’interno di tazzine (cup). L’idea della decorazioni con la forma dei personaggi di Angry Birds non è mia, l’ho copiata da qui, dove, peraltro la decorazione non è fatta con il fondant (ma non è l’unico blog dove li ho visti, ce ne sono tantissimi…). I cupcake “classici” andrebbero decorati con una crema di burro e zucchero (o di formaggio e zucchero), zuccherini e biscottini (a presto su questo blog anche questa variante…).
Canestrelli invece deriva dal nome che nella mia famiglia si è sempre dato a questo tipo di dolci, solo che generalmente si decoravano “solo” con mandorle/nocciole tostate e zuccherini colorati. Si tratta, quindi, di un incrocio di due ricette, quella tradizionale italiana, decorata alla maniera anglosassone.
In ogni caso, non sono muffin, che prevedono un impasto veloce e poco lavorato, più lievitato e si mangiano a colazione. Questi sono per il te e per le feste.

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *