Ai confini della legge di Moore

Un solo, singolo, solitario atomo di fosforo in un mare di lattice di silicio: è il più piccolo transistor finora costruito e possibile, visto che al di sotto dell’atomo si passa ad un altra categoria di sistemi, che non sono più “a stato solido”. Eppure, anche da solo è in grado di modulare e controllare la corrente elettrica, un piccolo energico vigile sull’elettricità di questo deserto di lattice (deserto un tantino gelido, però, visto che siamo quasi allo zero assoluto).

(letto su ars technica, ricerca pubblicata Nature Nanotechnology). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *