Abbracci di pastafrolla

Abbracci di pastafrolla

Abbracci di pastafrolla

Questi biscottini si sciolgono in bocca, sono abbastanza semplici da fare anche se richiedono una discreta manualità, per impastare e per dare la forma corretta. Ma la fatica sarà ripagata, perché sono davvero celestiali.

La ricetta è quella di BakeoffItalia per i “cornetti alla vaniglia” che si può trovare qui, con qualche piccolo adattamento personale per renderli più facili da fare in casa. Il nome l’ho cambiato perché qui tutti li hanno subito ribattezzati “abbracci di pastafrolla”, prima che dicessi che erano cornetti…

Ingredienti 

Per circa 40 biscotti

  • 140 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • il contenuto di mezza stecca di vaniglia
  • 1 uovo grande (circa 60-70 g)
  • 80 g di mandorle (o, meglio, di farina di mandorle)
  • 240 g di farina 00
  • 8 g di lievito vanigliato (mezza bustina)
  • zucchero a velo vanigliato per la decorazione

Procedimento

  1. Ammorbidire il burro a temperatura ambiente, amalgamarlo con lo zucchero e la vaniglia usando una spatola rigida (o a mano, nel caso però non lavorarlo troppo a lungo per non sciogliere il burro), quindi montarlo un po’ con il frullatore a immersione.
  2. Sbattere lievemente l’uovo con una forchetta e aggiungerlo gradualmente, continuando a impastare con una spatola.
  3. Se si usano le mandorle intere, tostarle e quindi tritarle il più finemente possibile (meglio se leggermente congelate, per ridurre il rischio che si estragga l’olio).
  4. Mescolare la farina di mandorle con quella per dolci, quindi aggiungerle all’impasto mescolando con la spatola (o con le mani). L’impasto deve essere molto morbido (ma non viscoso o liquido).
  5. Quando gli ingredienti sono ben amalgamati, fare una palla, appiattirla un po’, avvolgerla nella pellicola e far riposare in frigo per mezz’ora circa (o circa 10 minuti nel congelatore).
  6. Quindi stendere l’impasto in una sfoglia di circa 2-3 mm e ricavare dei dischetti di 5-6 cm di diametro utilizzando un bicchiere.
  7. Arrotolare ciascun dischetto per formare un salamino, quindi farlo ruotare delicatamente sul piano per compattarlo lievemente e piegarne le estremità per ottenere la forma ad “abbraccio”.
  8. Mettere su una teglia ricoperta con carta forno e cuocere a 160 °C per 20 minuti o a 180 °C per 15 minuti (forno ventilato), girando (se necessario) la piastra poco dopo metà cottura. Sono cotti quando iniziano a dorarsi.
  9. A termine cottura spolverarli ancora caldi, con l’aiuto di un colino, con zucchero a velo vanigliato.

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *