Gnocchi tricolore

Gnocchi tricolore, a base di patate, zucca e coste.

Gnocchi tricolore, a base di patate, zucca e coste.

Gli gnocchi tricolore sono semplici da realizzare, richiedono solo un po’ di pazienza e organizzazione. L’idea non è mia, ovviamente, li ho visti qualche anno fa su una rivista di cucina, solo che non sono più riuscita a ritrovarla. Ho rispolverato quindi le mie solite ricette per gli gnocchi di patate e per quelli di zucca, ho improvvisato la versione verde di quelli di patate (e mi è andata bene) e li fatti semplicemente molto più piccoli del solito, di modo che ognuno potesse avere nel proprio piatto un bell’assortimento di colori.

Ingredienti

Per sei/otto persone 

Per gli gnocchi di patate

  • 500 g di patate
  • 200 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 2,5 g di sale (circa mezzo “teaspoon”)

Per gli gnocchi di patate verdi

  • metà impasto degli gnocchi di patate
  • 100 g di foglie di coste lessate e ben strizzate

Per gli gnocchi di zucca

  • 500 g di zucca cruda (350 g circa di zucca cotta al forno)
  • 130-170 g di farina 00
  • 5 amaretti (circa 15 g)
  • 1 uovo
  • la scorza di un limone grattugiata
  • 5 g sale (circa “1 teaspoon”)

Per il condimento

  • 50 g di burro
  • una decina di foglie di salvia
  • la scorza di mezzo limone grattugiata
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • pepe

Procedimento

  • Per prima cosa cuocere la zucca nel forno (tagliata a fette sottili, 20 minuti a 200 °C nel forno ventilato), le patate (bollirle intere in acqua non salata per circa 30-40 minuti), le coste (10 minuti massimo in acqua bollente).
  • Raffreddare le patate sotto l’acqua per qualche minuto, pelarle e passarle attraverso lo schiaccia patate. Allargarle sul tavolo di modo che si intiepidiscano (è fondamentale che non siano troppo calde, ma non aspettare che si raffreddino del tutto).
  • Formare una specie di fontana, e versarvi all’interno la farina e l’uovo. Distribuire il sale intorno. Quindi impastare fino ad ottenere una massa compatta.
  • Strizzare le coste (devono essere fredde) e frullarle. Prendere metà impasto degli gnocchi e aggiungervi le coste. Impastare per bene e a lungo, fino a quando le coste non saranno distribuite in modo omogeneo nell’impasto.
  • Formare dei cordoncini con i due impasti a base di patate, rotolandoli in poca farina. Quindi, tagliarli in pezzettini di circa mezzo centimetro l’uno e disporli in un vassoio infarinato, in modo che non si tocchino.
  • Far raffreddare la zucca, quindi strizzarla per bene. Metterla in un frullatore con gli amaretti, il limone e il sale e frullarla fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungere l’uovo e la farina, mescolare fino ad ottenere un impasto molle e viscoso (iniziare con 130 g di farina, solo l’impasto risultasse quasi liquido aggiungere altra farina). Inserirlo in un sac à poche fino al momento di utilizzarlo.
  • In una pentola molto capiente portare a ebollizione abbondante acqua salata. In una padella dai bordi alti, far dorare il burro con la salvia, e aggiungere la scorza di limone. Quindi, procedere con la cottura degli gnocchi nell’acqua salata: iniziare con quelli di zucca. Tagliare la punta della sac à poche e mentre l’impasto cade tagliarlo con delle forbici o con un coltello. Man mano che vengono a galla, raccoglierli con una mestolo forato e trasferirli nella padella con il condimento. Terminato l’impasto degli gnocchi di zucca, versare nell’acqua bollente, un po’ per volta, anche gli altri gnocchi. Anche in questo caso, trasferirli nella padella man mano che vengono a galla.
  • Accendere il fuoco sotto la padella, insaporire un paio di minuti gli gnocchi, quindi servirli caldi con abbondante parmigiano e un po’ di pepe.

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *