Finta pizza con base al cavolfiore

Avevo una gran quantità di cavolfiore già bollito. Da tanto tempo volevo provare a fare la pizza di cavolfiore, e mi sono detta, questa è la volta buona.

Manco per niente.

La pizza di cavolfiore si fa con il cavolfiore crudo. Qui poteva calare il sipario, e invece no, perché sia mai che mi arrenda per una sciocchezzuola simile. Così mi sono liberamente ispirata alla ricetta originale e… il risultato è stato molto apprezzato, con richiesta di bis e “mi raccomando, questa ricetta va assolutamente trascritta”. E quindi, eccomi qui.

Ingredienti

  • 600 di cavolfiore
  • 1 uovo
  • 30 g di farina 00
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
  • per la farcitura: pomodori, mozzarella, sale, olio e origano

Procedimento

  • Pulire il cavolfiore e separare le cimette. Incidere con un coltello eventuali parti più spesse per favore la cottura. Preparare una pentola con abbondante acqua, portarla a ebollizione; aggiungere un cucchiaio di sale e quindi immergervi le cimette di cavolfiore. Cuocere per circa 15 minuti: i cavolfiori devono essere diventati teneri ma non si devono disfare.
  • Scolare per bene le cimette di cavolfiore e frullarle con gli altri ingredienti.
  • Fodererare una teglia con carta forno e disporvi sopra il composto, allargandolo con le mani. Io ho usato una teglia rotonda di 32 cm.
  • Cuocere per 25-30 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180 °C.
  • Estrarre la “pizza”, farcirla con pomodori tagliati a fette, salare, pepare e aggiungere la mozzarella. Cuocere per altri circa 10 minuti in forno.
  • Servire calda.

Questo più o meno l’aspetto finale (purtroppo non mi è stato lasciato il tempo di fare una foto decente…):

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *