Grissini con il licoli

Grissini fatti con il licoli.

Grissini fatti con il licoli.

Questa è un’ottima ricetta per consumare gli avanzi di licoli, soprattutto in mancanza di tempo. I grissini, infatti, come cracker e piadine, non richiedono una vera lievitazione, per cui basta meno di un’ora di riposo dell’impasto prima di poterli cuocere. La ricetta è un libero adattamento di questa.

All’impasto base si possono aggiungere semi di sesamo o di papavero, olive, noci ecc. Io, per aromatizzarli, ho usato l’olio dei carciofini sottolio (fatti in casa, con olio buono…) e sono venuti decisamente profumati e gustosi. Ho usato la trafila ma si possono realizzare, con un po’ di pazienza, anche a mano, stirando e tendendo (facendole oscillare per aria) piccole porzioni di impasto.

Ingredienti

Dose per ca. 20 grissini di 25-30 cm

  • 200 g di licoli rinfrescato qualche ora prima
  • 375 g di farina 0
  • 125 g di acqua
  • 70 g di olio
  • 10 g di sale

Procedimento

  1. Mettere nell’impastatrice il licoli e metà acqua. Mescolare con il gancio.
  2. Aggiungere la farina e continuare a mescolare.
  3. Versare lentamente l’acqua rimasta, di modo che si incorpori bene. Impastare per 5-6 minuti.
  4. Aggiungere lentamente anche l’olio.
  5. Infine, inserire il sale. Nel caso si vogliano introdurre semi o altro, vanno messi dopo aver incorporato il sale. Mescolare ancora per 5-6 minuti. Al termine l’impasto deve apparire liscio e morbido.
  6. Lasciar riposare da 30 a 60 minuti al coperto (io faccio una palla, la appoggio sul tavolo e la copro con una ciotola).
  7. Estrudere l’impasto con l’apposita trafila, ottenendo delle strisce lunghe quanto la teglia che si intende usare per infornare. In alternativa, stirarli a mano: si prendono dei pezzi, si arrotolano ottenendo dei piccoli salamini, quindi si prendono per le estremità e si fanno oscillare finché non raggiungono lo spessore desiderato (ci vuole un po’ di pazienza, ma dopo un po’ di tentativi solitamente si prende la mano e ci si riesce senza problemi).
  8. Mettere i grissini su una teglia, spennellarli con un po’ di acqua e cuocerli a 190-200 °C per 20-25 minuti circa (in forno ventilato), fino a quando non diventano dorati.

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *