Flan in crosta

Flan in crosta

Flan in crosta

Quest’idea, di facile realizzazione, nasce dalla necessità di risolvere un problema. Mi ero presa l’impegno di portare per un pranzo pre-natalizio un flan di verdure, una ricetta che faccio spesso. Purtroppo questa volta qualcosa è andato storto e dal forno è uscito il flan più brutto che io abbia mai visto. Ho pensato a diversi modi per rivestirlo, ma una colata di fonduta o besciamella non avrebbero risolto la situazione, anche perché nel sformarlo lo avevo anche rotto. Per fortuna in frigorifero avevo un rotolo di pasta sfoglia e ho tentato il tutto per tutto: l’ho sagomato con dei tagliabiscotti, l’ho avvolto intorno al flan, ho infornato e ho aspettato con ansia che dentro il forno il mio orrendo flan si trasformasse da ranocchio in principe (verde) dei flan. In effetti, il risultato è stato interessante sia per gli occhi sia per il palato, perché il croccante della pastasfoglia aggiunge molto alla morbidezza del flan.

Ingredienti

Per uno stampo da plumcake di circa 27 cm

  • 300 g di fagiolini bolliti e ripassati in padella con un po’ di olio
  • 1 cipolla bianca appassita in pentola con poco olio
  • 100 ml di panna da cucina
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • 2 uova
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
  • burro e pan grattato per la teglia
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • un paio di cucchiai di latte

Procedimento

  • Montare a parte i bianchi dell’uovo. Frullare i fagiolini con la cipolla, la panna, il parmigiano, i rossi dell’uovo, la noce moscata, mezzo cucchiaino di sale e il pepe. Incorporare delicatamente i bianchi, girando dal basso verso l’alto. Al termine assaggiare e aggiustare di sale se necessario.
  • Versare il flan in uno stampo imburrato e rivestito di pangrattato (oppure rivestito semplicemente con carta forno).
  • Cuocere per 40 minuti circa a 160 °C in forno ventilato.
  • Sfornare, lasciar intiepidire e togliere dallo stampo.
  • Distendere il rotolo di pasta sfoglia e sagomarlo con delle formine per biscotti, tranne in un’area rettangolare su cui verrà appoggiato il flan. Tenere da parte le sagome ottenute. Io ho utilizzato dei tagliabiscotti di piccole dimensioni che avevo comprato per fare i buchi dentro i biscotti che farcisco con la marmellata (circa 1 – 1,5 cm di lunghezza).
  • Appoggiare il flan sulla pasta sfoglia e avvolgerlo in essa. Decorare con le sagome tenute da parte.
  • Spennellare il flan con il latte e cuocere in forno ventilato a 180 °C per altri 35-40 minuti (finché l’impasto non diventa dorato e croccante). Non si rischia di cuocere troppo il flan, resta comunque molto morbido all’interno.
  • Sfornare e servire caldo (eventualmente con della fonduta).

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *